domenica 25 gennaio 2015

Pierino..




Odio la malattia..è crudele..riduce l’individuo in un modo terribile..anche gli uomini più forti diventano vulnerabili e fragili..come  foglie secche d’autunno..



Voglio ricordarmi tutto..voglio incidere nella memoria la vita ..le persone..le avventure passate ..per non perderli..per non lasciarli andare via per sempre.


L’estate era il periodo più bello per andare su in montagna..ci andavamo anche in inverno..ma di rado..

Avevo la mia stanza..quella con il lettone ed un piccolo balconcino che dava sul cortile..tra quei monti era come stare in un altro mondo..niente tv..niente cartoni animati..solo noi e una natura pazzesca..
La mattina ..se non fosse stato per il frastuono di quegli insopportabili (allora gli avrei spennati ..uno ad uno) tacchini..quelli dell’Adriano..il vicino di casa ,non si sentiva nulla..solo la musica del bosco..e la Anna che mi chiamava”…Annaaaaaa..Annaaaaa ( mi chiamo Anna Lisa..)…su gioia..vieni giù..la colazione è pronta..e vai piano per le scale..”;..mia madre aveva pensato bene di comprarmi degli zoccoletti di legno …e quando scendevo le scale ..facevano un rumore chiuso ma tanto regale..mi sembrava di avere i tacchi..ideali per  correre  di sotto
La colazione ..il pranzo e a volte anche la cena si facevano  sul tavolo sotto il noce..in cortile..avevamo davanti la vallata con Barghe… sembrava una cartolina....

Il rumore della vespa azzurra dell’Adriano che si allontanava  indicava che era ora di spesa ..o giretto in paese..era la mattina il momento delle commissioni e visite..il pomeriggio era per le avventure.



A volte andavamo solo dal fornaio..o dal macellaio…ma spesso andavamo a trovare qualcuno..e la prima volta che andammo da Pierino mi venne un colpo…
Era il padre del nostro vicino..quello della vespa..viveva in paese..da sua figlia Bruna..e non aveva una gamba..
Non so come capitò..non chiesi mai..ma vederlo seduto..con una coperta appoggiata sulle gambe e completamente vuota da un lato..mi sconvolse..guardava fuori..con lo sguardo perso e triste
Walter mi conosceva troppo bene..lo tempestavo di domande..ero una domanda unica…a volte esasperato rideva e diceva…”usignur..non me ne bastava una di Anna..no due ne ho ..due vadavialciap”..e poi mi spiegava tutto..con attenzione e pazienza..ma prima doveva sbuffare..
Quel giorno ..non disse nulla e a pranzo..mentre ero con la testa bassa..e silenziosa disse alla Anna: “per me s’è spaventà..le minga nurmal che tas inscì”..” chestà chi parla persin mentre dorma”..
 per un po evitarono di portarmi da Lui..

pace fu fatta quando un pomeriggio andammo a casa di Adriano per un caffè..Pierino era in giardino sulla sua sedia

 ..mi sorrise ed io pure…
e inizio a raccontarmi dei tacchini..della guardia che fanno..e che quel frastuono è un canto..verso le loro femmine..che sono felici e vogliono dirlo a tutti..ma che se sono troppo agitati ..allora un temporale è alle porte..
Io mi dimenticai della sua gamba ..e lui si aggiunse alla mia lista di persone  cui chiedere ..”perchè?”..
Lisu

6 commenti :

  1. Anche se ci sono.ricordi legati a cose tristi....i ricordi dell'infanzia sono i nostri tesori più pregiati...!!
    Cara Anna Lisa......<3

    RispondiElimina
  2. Quando leggo i tuoi post mi tornano alla mente le mie estati passate in montagna dai nonni ,ricordi indelebili nella mia mente e nel cuore.Grazie Lisu,Anto<3

    RispondiElimina
  3. Che bel racconto Lisa, a quest'ora è molto rilassante leggere i tuoi post , buona notte!!

    RispondiElimina
  4. Il lato tenero della vita vera è anche questo tuo racconto , dolcissimo. Grazie.
    Un saluto ,
    Franca

    RispondiElimina
  5. Cara Lisa...che bello leggere questi tuoi ricordi...sai l'anno scorso ho scoperto Patrizia Tangocci, ormai la mia nonna virtuale, e ho riletto il suo racconto in ritardo di un anno.
    E stamattina ho scoperto il tuo...mi piace ,anche trovare alcune frasi nel nostro dialetto...
    Ti seguirò cara Lisa, a volte mi rifugio in questi bellissimi blog di persone Vere di vita Vera ...❤❤❤

    RispondiElimina

grazie per averci lasciato il vostro parere...i vostri commenti ci rendono felici

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...