lunedì 24 luglio 2017

paradise cottage


Si chiama Paradise cottage..nome perfetto non trovate?
Adoro quel giardino..gli arredi..il camino..è davvero un paradiso











giovedì 13 luglio 2017

sere di luglio

dal mio profilo instagram : lisa lismary's cottage

Strana questa maternità..
che sono..diciamo particolare..un pò strana insomma si sa...lo sanno chi mi sta vicino ..le mie adorate colleghe..chi mi conosce..ecco

credits
ma io ho un problema...
allora Andrea è via da qualche giorno..e mi manca..mi manca in una maniera assurda..
sono tranquilla ..è con i suoi nonni..al mare..felice..
ma io? egoista!
lo vorrei qui..
mi dico ...sta bene..
è per il suo bene...
posso fare tante cose rimandate ora che lui è via..
certo..ho meno sbattimenti ...
anche se la mia piccola Miss Fanny si è beccata..non uno ma bensì tre forasacchi ..e siamo corse dal veterinario. povero amore mio  ..così piccina ha già dovuto provare dolore..
di giorno mi passa...
ho il negozio..anche oggi ..due ragazze hanno passato la loro pausa pranzo da me ..volevano cambiare profumo..volevano raccontarsi in modo diverso..così abbiamo chiacchierato..respirato meravigliose essenze..si sono lasciate travolgere dal sentire..sino a quando ..con gli occhi lucidi hanno trovato il loro profumo..
credits

ho le mie amiche..che mi portano il caffè al lavoro..parliamo al telefono per ore..
ho la spesa..la cena..
l'aperitivo in un bel calice con Chardonnay ,precocca e ghiaccio..
i pensieri per la casa nuova...la macchina ordinata che non arriva..
credits

ma la notte...
la notte mi rovina..
sogno ..incubi
in uno ...mio figlio preferiva un'altra mamma...e se ne andava..
in un altro ..lui e la Fanny partivano ..per non rivederli mai più
mi sveglio in lacrime..
posso andare avanti così?
la paranoia non ha limiti !!!!

sarà questo essere madre? vivere per sempre a metà..mentre l'altra viaggia libera per il mondo ..ed a quello che è rimasto di te..manca il respiro .
Lisu

lunedì 10 luglio 2017

seguilestagioni: luglio



 Come è che faceva quella canzone? 
Luglio con il bene che ti voglio ..mi hai fatto innamorar..lalalala..
non resisto..la canticchio di continuo..
adoro luglio..il suo profumo..la sua immensa luce..
per me luglio è magico..


sa di mare..


di sabbia..
di giri in bici ..

di borse di paglia..

di insalatone ricche e colorate..

di birretta  e ghiaccio 


di finestre spalancate..tutta la notte..
di improvvisi acquazzoni..forti e pieni di energia direttamente dal cielo..

di gelati all'amarena..

di passeggiate aspettando l'ora più fresca...che poi fresca non è..
di profumo di agrumi..di cedro e limone
capaci di illuminare la strada e di donare energia
e di lavanda..


è il periodo in cui mi circondo di profumo di lavanda..
candele da accendere sul terrazzino mentre i grilli cantano..il sapone..il bagnoschiuma..e persino lo sgrassatore per pulire lo scelgo di questo profumo...
sarà quel sentore di pulito che emana..di fresca leggerezza...sarà quel colore..come il mio plumpago che splende tra i fiori..a donarmi serenità..
così riempio la casa di mazzetti di lavanda..di piccoli sacchettini profumati pieni di fiori da riporre accanto al letto..per addolcire il riposo ..e far sogni premonitori..
preparo sali da bagno con oli essenziali di lavanda da donare agli amici ..
la nonna Antonia diceva che il tempo migliore per raccogliere i fiori era la notte di San Giovanni..che la rugiada e la Luna sapevano far diventare tutto da cattivo in sano..e che donare mazzetti di Lavanda alle amiche , riposti con cura nella tasca dei loro grembiuli sino all'arrivo dell'autunno, le avrebbe protette da quello che non va...
non so se crederci o no..per lei tutto era magia..intanto vi racconto una storia:



C'era una volta, una bellissima fatina che si chiamava "Lavandula", era bionda e aveva dei bellissimi occhi blu. Era all'origine della nascita delle lavande selvagge della montagna di Lure.
Un giorno, quando cercava un dominio per vivere sfogliando il suo quaderno di paesaggi, la fatina si fermò sulla pagina della Provenza, si messe a piangere vedendo le sue povere terre incolte e delle lacrime calde colore lavanda sporcarono la pagina aperta. Volendo nascondere questa goffaggine, la fatina si asciugò gli occhi blu ma avvenne l'effetto contrario poiché delle gocce fini si sparsero ancora sulla pagina.

Disperata, la fatina gettò su questa Provenza un grande pezzo di cielo blu per dimenticare tutte le macchie! Da quel giorno, la lavanda cresce su questi terreni e le ragazze bionde di questo paese hanno nei loro occhi blu i lustrini iridati di colore malva lavanda, soprattutto quando alla fine di un pomeriggio di piena estate guardano il cielo metallico che cade sui campi di lavanda in fiore!
( fonte:musée de la lavande) 
partecipano con me a seguilestagioni:


♥ PENSIERI E PASTICCI - Simona
♥ SENTO I POLLICI CHE PRUDONO - Adrialisa
♥ ULTIMISSIME DAL FORNO Anna 
♥ COCCOLATIME - Enrica
♥ COSCINA DI POLLO - Susy
♥ ALISE HOME SHABBY CHIC - Alisa
♥ LA MIA CASA NEL VENTO - Maria
♥ BEATITUDINI CULINARIE - Beatrice
♥ NELLA CUCINA DI ELY -Ely
♥ DUE AMICHE IN CUCINA -Miria
 ♥ LA FATA IGNORANTE Silvia 
siamo anche su Pinterest e su instagram con #seguilestagioni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...