sabato 1 febbraio 2014

facendo la pizza


Provo uno strano piacere nell'impastare la pizza...
ne ho voglia da una delle mie serate sola a casa..mentre il Marrese era in ospedale..
sono andata al supermercato ed ho comprato tutto l'occorrente..

tra una mega pozzanghera e l'altra sono riuscita a tornare a casa..musica , di quella che mi fa bene, candele e lucine alla trave accese e il mio immancabile grembiule

tiro fuori la mia asse di legno ,comprata un po di tempo fa a Forenza,
farina, lievito, acqua tiepida, un abbondante cucchiaio di olio di oliva ( il nostro..del nostro uliveto lucano) sale,un pizzico di zucchero ed inizio ad impastare...
sfiorando la farina con cura.. fino a quando tutti gli ingredienti non si miscelano insieme..abbracciandosi ..in una stretta perfetta, l'impasto diventa compatto e pronto per essere lavorato..

rusulecch

accanto all'asse non può mancare lei..la mia "rusulecch" un antico arnese, ereditato dalla nonna ..strumento fondamentale per staccare la pasta che si appiccica all'asse di legno...formidabile..con una impugnatura perfetta..forgiato a mano..e custodita come un tesoro dalle donne di casa..ho quasi un timore reverenziale nell'impugnarla..

so quanto è stata utile..quanta meravigliosa pasta fatta in casa ha contribuito a fare...quanto pane cotto a legna è passato prima da li..

dopo aver giocato con l'impasto ..assaporando l'aria che piano piano entra nella miscela facendo la sua magia,
 preparo il sughetto e prendo dalla dispensa  il barattolo dell'origano..
anch'esso profumato di Lucania, dono della zia Giusy..che ha quell'inconfondibile profumo ..pungente quasi..ed annuso...
forte..
almeno un paio di volte..

e mentre chiudo gli occhi  immagino la mia terra con  il grano baciato dal sole..mentre oscilla al sussurrare del vento..con la grande montagna che guarda ..seria ed austera in lontananza...
paesaggio Lucano


avvolta dai ricordi e dal profumo ... aspetto.
Lisu

9 commenti :

  1. Anche la preparazione di una pizza con te diventa poesia......sei proprio specialeeeee! Peccato non poterla assaggiare immagino il profumo e il sapore.... aspetto..... che inventino il teletrasporto! Un bacio <3 La tua Silvietta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvietta mia..magari..ma agosto si avvicina e ci potremo rivedere e urlare il nostro dadaeeee

      Elimina
  2. homemade pizza . . . snow covered houses . . . everything looks lovely

    RispondiElimina
  3. pura poesia...che bel post!!! ti abbraccio Lory

    RispondiElimina
  4. Come mi piace leggerti!Trasmetti emozioni delle semplici e vere cose!Ne sento gli odori e i profumi!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosetta sei un tesoro ,grazie mille..<3

      Elimina
  5. Ehhh vorrei venire la abbracciarti e....impastare assieme :D
    Mi hai fatto venire voglia di pizza ecco....e io che nn devo mangiare carbo ahahahaah.
    Ti bacio dolcezza...e vado ad impastare per questa sera :*

    RispondiElimina

grazie per averci lasciato il vostro parere...i vostri commenti ci rendono felici

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...